Con un po’ di ritar­do parte­cipo anch’io alla dis­cus­sione medi­at­i­ca lan­ci­a­ta da Anna Leo e Maria Man­ni­na, ded­i­ca­ta al fenom­e­no del fash­ion blogging.

La figu­ra dei Fash­ion Blog­gers in italia

Io ho sem­pre pen­sato (e con questo sem­pre inten­do da un paio d’an­ni a ques­ta parte, quan­do anco­ra il fenom­e­no non era tale, e si trat­ta­va di una cat­e­go­ria di nic­chia) che per fash­ion blog­ger si inten­desse un par­ti­co­lare tipo di blog­ger che anzichè par­lare di sè stes­so, polit­i­ca, attual­ità o che altro, par­lasse di moda. Visione total­mente dif­fer­ente da quel­la abbrac­cia­ta dai più ora, ovvero l’idea che sia fash­ion blog­ger chi pub­bli­ca out­fit di sè stes­so. In tut­ta sin­cer­ità sono poche le blog­ger di out­fit che con­sidero anche fash­ion blog­ger.

La qual­ità di un Fash­ion Blogger

Pen­so che la pas­sione per la moda deb­ba essere alla base di tut­to, ma non basti. Un fash­ion blog­ger “come si deve” dovrebbe avere un min­i­mo di com­pe­ten­za riguar­do ciò che scrive. Ciò non sig­nifi­ca che deb­ba avere una lau­rea o un diplo­ma pro­fes­sion­ale iner­ente alla moda, ma almeno la capac­ità di uti­liz­zare ter­mi­ni appro­priati, e fare con­fron­ti non solo tra le marche più in voga nel momen­to, ma anche con il pas­sato. Pren­dete Tavi Gevin­son: non ha neanche 15 anni eppure ha una cul­tura riguardante la sto­ria del­la moda che farebbe invidia a tante giornaliste.

E’ soltan­to una figu­ra di “ten­den­za” momen­tanea , o duratura?

Per rispon­dere a ques­ta doman­da è nec­es­sario fare una dis­tinzione tra blog di out­fit e blog di moda. Nel pri­mo caso cre­do si trat­ti di un fenom­e­no tem­po­ra­neo, che sce­merà non appe­na la moda del momen­to sarà un’al­tra (come qualche anno fa, quan­do c’era la mania delle icons cre­ate in pho­to­shop, da usare nei vari forum: quan­ti di quei blog esistono anco­ra?). Per quan­to riguar­da la sec­on­da “tipolo­gia” invece, non cre­do che finirà così presto. In fon­do si trat­ta di blog che esiste­vano in prece­den­za (anche se ave­vano meno vis­ite), e non vedo per­chè dovreb­bero scom­par­ire dal­l’og­gi al domani.
Sarà inter­es­sante comunque vedere quan­ti blog di out­fit “reg­ger­an­no” il pas­sare del tem­po, e se le pro­pri­etarie dei più famosi rius­ci­ran­no effet­ti­va­mente a trovare un impiego “reale” nel cam­po del­la moda.

Un Blog di moda dovrebbe par­lare solo di essa o anche abbrac­cia­re diver­si argomenti?

Anche qui vale la dis­tinzione di cui sopra: un blog di moda potrebbe spaziare solo ver­so il lifestyle, men­tre cre­do che per quan­to riguar­da i blog di out­fit il range di argo­men­ti sia molto più ampio. Un let­tore sarà prob­a­bil­mente più inter­es­sato alla blog­ger che oltre a mostrare quat­tro vesti­ti abbinati par­li un po’ di sè, per una sor­ta di deside­rio voyeuris­ti­co. Una sor­ta di fotoro­man­zo online, con un pizzi­co di infor­mazione sulle nuove tendenze.

Sec­on­do voi dovrebbe esser­ci un “lim­ite” di età per pot­er avere un Blog di moda?

Ormai cre­do che non ci siano lim­i­ti d’età (purtrop­po) per nul­la. Cer­to è che aprire look­book e vedere le foto di tredi­cen­ni in pose da Kate Moss mi las­cia abbas­tan­za per­p­lessa.. Per quan­to riguar­da un lim­ite d’età mas­si­mo non lo por­rei, ovvi­a­mente (per quan­to riguar­da i blog di out­fit) rima­nen­do nei lim­i­ti del buon gus­to. Vedere la cinquan­tenne in posa da pornos­tar, vesti­ta come la figlia.. beh, non cre­do sia un bel vedere.

Per­ché ques­ta figu­ra è più crit­i­ca­ta che amata?

[in ques­ta doman­da mi riferisco solo alle blog­ger di out­fit] Si trat­ta di una figu­ra crit­i­ca­ta per varie ragioni. Con il peri­co­lo di venire tac­cia­ta del clas­si­co siamosoloin­vidiosi non pos­so che met­tere l’in­vidia tra le prime cause. Le fash­ion blog­ger più segui­te sono soli­ta­mente piut­tosto ben­es­tanti (vedi Jane Aldridge di Sea of Shoes) o comunque dan­no un’im­mag­ine di sè che può far­lo pen­sare. C’è anche da dire però che molte, soprat­tut­to negli ulti­mi tem­pi, sem­bra­no aver per­so di vista la realtà, sparan­do dichiarazioni total­mente prive di mod­es­tia a destra e a man­ca (vedi la Fer­rag­ni al Chi­ambret­ti Night).

Pen­sate ci sia com­pe­tizione o invidia tra lei Fash­ion Blogger?

Sicu­ra­mente, ma come in qual­si­asi altro campo.

Cosa si dovrebbe prediligere, l’estet­i­ca o il con­tenu­to di un Blog?

Ovvi­a­mente il con­tenu­to, per­chè sen­za quel­lo non c’è niente. Cer­to è assur­do aprire cer­ti blog ded­i­cati alla moda, e trovar­li con­fu­sion­ari e privi di una qual­si­asi bellez­za. Alla fine la moda va a brac­cet­to con l’estet­i­ca, è inutile negar­lo. Tenen­do con­to poi che la mag­gior parte dei sud­det­ti blog usa blogspot come piattafor­ma, e che esistono migli­a­ia di bel­lis­si­mi tem­plate… un min­i­mo sfor­zo per miglio­rare l’ap­paren­za del blog in sè non cre­do sarebbe da escludere.

Ritenete che i Blog abbiano sos­ti­tu­ito il car­taceo (come le riv­iste di moda) oppure no?

Fig­uri­amo­ci! Sem­mai si pos­sono con­sid­er­are un’in­te­grazione alle riv­iste, che soli­ta­mente pro­pon­gono prodot­ti che han­no un prez­zo trop­po elevato.

Che cos’è che sec­on­do voi ‚in una clas­si­fi­ca di gradi­men­to, il let­tore val­u­ta più importante:

  1. L’o­rig­i­nal­ità delle proposte
  2. La costan­za negli aggiornamenti
  3. La scrit­tura, vis­to che ormai nel­la mag­gior parte dei blog la gram­mat­i­ca sem­bra essere sta­ta mes­sa da parte

I parte­ci­pan­ti all’evento:

Giu­lia Cic­cia­rel­li, http://starbucksandchanel255.blogspot.com/
Giu­lia Per­go­lati, http://theredgirlsmile.blogspot.com/
Francesco Balestri, http://rano83.blogspot.com/
Valenti­na Loren­ziani, http://carriesdiary.wordpress.com/
Mar­ti­na Cor­radet­ti, http://itismartina.blogspot.com/
Giuseppe Di Ros­alia, http://myworldinabag.blogspot.com/
Stfa­nia Finas­si & Giu­lia Alborghet­ti, http://www.gingersmile.blogspot.com/