Visto che mi sono state chi­este più volte spie­gazioni su come uti­liz­zare i tor­rent ulti­ma­mente, ho deciso di fare una pic­co­la gui­da, chissà che non pos­sa servire anche a qual­cun altro.

Perchè usarli?

Il meto­do che si usa per scari­care soli­ta­mente si basa su pref­eren­ze per­son­ali più che altro: il genere di cose che si pos­sono trovare, la veloc­ità con la con­nes­sione di casa, l’abi­tu­dine ad usare un deter­mi­na­to pro­gram­ma. Tra tut­ti quel­li pre­sen­ti in rete, i tor­rent riman­gono i miei prefer­i­ti, soprat­tut­to per la veloc­ità, l’ag­gior­na­men­to dei files, e il fat­to che i serv­er siano molto più sta­bili e pro­tet­ti di quel­li ad esem­pio di Emule. Come appe­na det­to comunque si trat­ta di pref­eren­ze personali!

Il programma da usare

Anche qui la scelta si basa molto sulle pref­eren­ze, vista l’ampia gam­ma di soft­ware pos­si­bili. Nel cor­so degli anni ho per­sonal­mente trova­to che uTor­rent sia il migliore: uti­liz­zo min­i­mo del­la RAM, inter­fac­cia intu­iti­va, aggior­na­men­ti con­tinui per scari­care più veloce. In ques­ta gui­da quin­di mi baserò su di esso.

Pri­ma cosa da fare ovvi­a­mente è scari­care il pro­gram­ma, dal sito uffi­ciale. Una vol­ta instal­la­to ver­rà atti­va­ta la con­fig­u­razione auto­mat­i­ca, che pas­so pas­so tro­verà i para­metri adat­ti alla vos­tra con­nes­sione. Se non vi inten­dete di queste cose vi scon­siglio viva­mente di met­tere mano a det­ti para­metri, fat­ta eccezione del numero di down­load attivi, che è abbas­tan­za arbitrario.

Trovare i torrent

Anche qui c’è mol­ta vari­età. Io vi con­siglio di uti­liz­zare Torrentz.com, che (come Now­tor­rents) rac­coglie al suo inter­no diver­si siti, unen­do gli stes­si files per avere una veloc­ità mag­giore. Andan­do avan­ti con la let­tura capirete anche per­chè è con­ve­niente usare questo sito nel caso si abbia instal­la­to uTorrent.

La ricer­ca è sem­plice: è suf­fi­ciente dig­itare nel­la bar­ra pos­ta in alto ciò che si vuole scari­care, e nel momen­to in cui appaiono i risul­tati clic­care su quel­lo che ci sem­bra più affine a ciò che vogliamo, par­tendo dal­l’al­to ver­so il basso.

Vi tro­verete quin­di in una pag­i­na che in alto vi pro­por­rà ques­ta scher­ma­ta. [Per evitare prob­le­mi in questo esem­pio sto uti­liz­zan­do Adobe Read­er 9.0, che è comunque un free­ware.] Tut­to ciò che dovete fare ora è clic­care su uno dei link pro­posti, evi­tan­do i pri­mi due indi­cati come “Spon­sored Link”, che come potete immag­inare sono solo pubblicità.

Fat­to questo, in base alle impostazioni del vostro brows­er, il tor­rent vi si aprirà imme­di­ata­mente nel pro­gram­ma, oppure si salverà nel­la cartel­la Down­load del vostro com­put­er. In questo sec­on­do caso è suf­fi­ciente clic­car­ci 2 volte come per aprire un qual­si­asi programma.

Caricare i trackers

Fat­ti i pro­ced­i­men­ti sopra potreste anche fer­mar­vi. Quel­lo che vi spiego ora è infat­ti sola­mente un meto­do per velo­ciz­zare il download.

Tor­nan­do indi­etro nel brows­er, fino a ritrovarvi nel­la pag­i­na con i link di tut­ti i siti da cui scari­care il tor­rent (quel­la del­l’im­mag­ine del para­grafo prece­dente insom­ma). Sot­to la lista di serv­er, vi tro­verete quest’al­tra lista, tito­la­ta “Tor­rent Track­ers”. Clic­cate in bas­so dove dice “uTor­rent com­pat­i­ble list here”, la scrit­ta sot­to­lin­ea­ta in rosso nel­l’im­mag­ine. Vi si aprirà ora un foglio bian­co con un elen­co di link: selezion­ate tut­to (ctrl+A) e copi­ate (ctrl+C). Aprite ora nuo­va­mente il uTor­rent e selezion­ate il file che state scaricando.

Nel­la parte bas­sa del­la fines­tra sono pre­sen­ti varie schede, voi clic­cate su “Track­er”. Clic­cate poi con il tas­to destro su un pun­to bian­co del­la sche­da, e suc­ces­si­va­mente “Aggiun­gi Track­er”. Arrivate ora alla fine del­la lista già pre­sente e incol­late (ctrl+V) quel­lo che avete appe­na copi­a­to. Clic­cate ok e in un paio di minu­ti dovreste vedere la veloc­ità alzarsi visibilmente!

Piccoli consigli finali

  • A meno che non abbi­ate una lin­ea adsl super­son­i­ca non scar­i­cate più di 4–5 file alla vol­ta, altri­men­ti si ral­len­ter­an­no a vicenda.
  • Al momen­to di scegliere il serv­er da cui scari­care evi­tate The Pirate Bay, per­chè ha spes­so prob­le­mi legali, e di con­seguen­za i ser­ven in down
  • Non tenete trop­pi file (max 2–3) nel­la scher­ma­ta dei com­ple­tati, altri­men­ti vi “ruber­an­no” ban­da per il download

Spero che ques­ta gui­da vi sia sta­ta utile, la prossi­ma sarà su come uti­liz­zare i sot­toti­toli non incor­po­rati diret­ta­mente in un file video!