Category

Uncategorized

in Uncategorized

Sullen-Screwt

Pro­prio qualche ora fa vi ho par­la­to di DeviantArt, e durante il mio giret­to quo­tid­i­ano tra i più popo­lari del giorno, e i vari uten­ti nel mio “watch” ho trova­to alcu­ni nuovi lavori di *sullen-skrewt, uno degli artisti che preferisco in asso­lu­to. Si trat­ta di un pit­tore nel vero sen­so del ter­mine, che dipinge su tela soprat­tut­to con col­ori acrilici.…

Continue reading
in Uncategorized

Sigarette e tazzine

Qual­cuno pri­ma o poi mi dovrà spie­gare per­chè certe per­sone sono così male­d­u­cate. Tem­po fa vi ho par­la­to del­la “gente da bar” che pro­prio non sop­por­to, ma nel­la mia lista – strana­mente – ho dimen­ti­ca­to di men­zionare una serie di per­son­ag­gi che andreb­bero appe­si a tes­ta in giù, gius­to per impara­re un po’ di buona edu­cazione. E’ mai pos­si­bile che…

Continue reading
in Uncategorized

Generazioni diverse

Look del giorno: vestiti­no gri­gio sobrio, cardi­gan nero, parig­ine e bal­ler­ine. Il tut­to com­ple­ta­to da un cap­pot­ti­no stile impero. In per­fet­to Blair Wal­dorf style. Mio papà: «Non mi piace mica che ti vesti così eh..» Io: «Per­chè scusa?» «Non mi piace. Quelle calze lì han qual­cosa che mi dis­tur­ba.» «…» «Beh insom­ma non met­ter­le.» Eh già.

Continue reading
in Uncategorized

Per campi

Sem­pre caro mi fu quest’er­mo colle, e ques­ta siepe, che da tan­ta parte del­l’ul­ti­mo oriz­zonte il guar­do esclude. Ma seden­do e miran­do, inter­mi­nati spazi di là da quel­la, e sovru­mani silen­zi, e pro­fondis­si­ma qui­ete io nel pen­si­er mi fin­go; ove per poco il cor non si spau­ra. E come il ven­to odo stormir tra queste piante, io quel­lo infini­to silen­zio a ques­ta voce vo comparando:…

Continue reading
in Uncategorized

Questo sarà un anno zen

All’inizio del­l’an­no mi sono det­ta che questo 2010 dove­vo pren­der­lo con un atteggia­men­to zen, e questo è quel­lo che farò. Come si suol dire, “la notte ha por­ta­to con­siglio”. Niente lotte, niente recrim­i­nazioni, niente di niente. Se si cer­ca il con­fron­to e poi ci si tira indi­etro appe­na si riceve una (insper­a­ta forse) rispos­ta, è per­chè si ha la coda…

Continue reading
Close