Non sono il genere di per­sona da let­tere moti­vazion­ali. Ci ho mes­so cir­ca due set­ti­mane a com­pi­lare quel­la richi­es­ta per l’iscrizione alla lau­rea magis­trale, e sin­ce­ra­mente spero non l’abbiano mai let­ta. Cre­do che un cur­ricu­lum e le espe­rien­ze pas­sate, così come una buona pre­sen­tazione di sè, val­gano più di mille parole. L’opportunità offer­ta da Grazia con il con­cor­so “Blog­ger We Want You” è sta­ta però trop­po allet­tante, soprat­tut­to dopo qualche spintarel­la rice­vu­ta vista la mia ret­i­cen­za iniziale!

In tut­ta sin­cer­ità fino ad un anno fa, quan­do qualche ami­ca è diven­ta­ta IT Blog­ger, col­le­ga­vo la riv­ista a qual­cosa di “anti­co”, com­pli­ci tutte le copie che ero soli­ta trovare da bam­bi­na in casa di mia non­na, che ne sfogli­a­va le pagine davan­ti ad una taz­za di te con le amiche. Sor­pre­sa sor­pre­sa invece, come sem­pre inter­net viag­gia alla veloc­ità del­la luce, e qual­cosi­na (min­i­mizzi­amo) me lo sono per­sa per stra­da.

La mia sezione preferi­ta è anche la tem­at­i­ca prin­ci­pale del mio blog, il beau­ty (anche se non si direbbe viste le set­ti­manali incur­sioni degli ulti­mi tem­pi nel magi­co mon­do delle scarpe!). E’ quin­di per ques­ta che ho deciso di can­di­dar­mi, anche se ammet­to di viag­gia­re coi dis­cor­si un po’ qua e là quan­do si trat­ta del mio spazio per­son­ale.

Non voglio scri­vere per­chè sarei migliore di altre, o per­chè Grazia dovrebbe scegliere me tra le tan­tis­sime blog­ger che si sono pro­poste. Col­go piut­tosto l’occasione per rac­con­tar­mi un po’ tramite imma­g­ini: è ora che anche voi let­tori dopo più di tre anni abbi­ate un’idea di chi è chi vi sta scriven­do!

(Mi rac­co­man­do le didas­calie, se volete farvi quat­tro risate sono nec­es­sarie!)

[nggallery id=25]

Tutte le infor­mazioni sull’iniziativa le trovate nel sito uffi­ciale di Grazia.

advert-image