Devo vivere vera­mente in un mon­do tut­to mio, per­chè nonos­tante sia per lo più una beau­ty blog­ger, fino a quest’an­no non sape­vo neanche del­l’e­sisten­za del Cos­mo­prof. L’ho scop­er­to solo nel peri­o­do di Natale, quan­do un’am­i­ca me ne ha par­la­to, apren­do­mi vera­mente un mon­do. Dove cavo­lo ero con la tes­ta fino a quel momen­to?

Appe­na ci si entra sem­bra qua­si di essere nel paese dei baloc­chi, o nel­la fab­bri­ca di Willy Won­ka. Un tripu­dio di col­ori e pro­fu­mi esoti­ci, e truc­chi, truc­chi ovunque.

Ovvi­a­mente la mia pri­ma tap­pa sono sta­ti i padiglioni 21 e 22, quel­li ded­i­cati alle unghie. Vi aspet­ta­vate altro da una che ne ha tal­mente tan­ti da essere minac­cia­ta dal­la madre di but­tar­li via? Ecco, appun­to. Non che questo mi abbia fer­ma­to dal com­prarne altri, fig­uri­amo­ci. Tra LCN, CND e Claris­sa Nails ho las­ci­a­to mez­zo portafoglio. Poche cose ma mirate.

Mi spi­ace non aver fat­to tante foto (solo 3 in realtà..) ma ero tal­mente pre­sa da tut­to il resto da esser­mi qua­si dimen­ti­ca­ta di avere la macchi­na fotografi­ca con me.

Promoter Clarissa Nails - Cosmoprof Worldwide Bologna 2011 - Padiglione 21

Nel­lo stand di Claris­sa Nails il tema era il Bur­lesque, tra gonnelli­ni di piume rosa e ciglia lunghissime con appli­cazioni di strass. Ammet­to che ho trova­to un po’ inqui­etan­ti alcune man­i­cure, come ques­ta che ha fotografa­to Asta­sia di Trendy Nail. Cos’è quest’an­no ques­ta mania delle unghie a pun­ta in stile Fred­dy Krueger? Por­tan­do il coupon di cui vi parla­vo comunque si pote­va provare il Gelous, il nuo­vo smal­to semi­per­ma­nente, che veni­va poi anche dato in omag­gio. Inutile dire che non vedo l’o­ra di fare un salto dal­la mia ami­ca che ha la lam­pa­da UV per provar­lo!

Il bot­ti­no nel­lo stand comunque è sta­to pic­co­lo ma mira­to: uno smal­to argen­to di Chi­na Glaze (Plat­inum Sil­ver, Metallics Col­lec­tion) e il cele­ber­ri­mo Base Coat Seche Vite.

Sem­pre nel­la stes­sa “zona” era­no gli stand più ambiti, come Lady­Bird House, che vende­va i CND, e gli stand di OPI (Faby­line) e Zoya (Naile­vo). Ovvi­a­mente non pote­vo esimer­mi dal com­prare due CND Effects (ne ho recen­si­to uno qui), vis­to l’ado­razione più totale che ho per ques­ta lin­ea. Ne avrei pre­si di più, ma a 9 € l’uno (con­tro i $ 5.50 amer­i­cani) mi sem­bra­va un po’ ecces­si­vo.

Extreme nailart - Unghie ricostruite, manicure estrema - Cosmoprof Worldwide Bologna 2011

Ovunque ci si girasse comunque si vede­vano cose ai lim­i­ti del­l’im­pos­si­bile, come la man­i­cure estrema del­la pro­mot­er qui sopra. Fig­u­rat­e­vi che ho vis­to una model­la pian­gere, per­chè ave­va delle unghie a stilet­to (pare che si chi­amino così quelle da Fred­dy Krueger) tal­mente lunghe che si era graf­fi­a­ta da sola per sbaglio! (Per farvi un’idea ecco altre foto di Frizzifrizzi.it: click click click)

Pas­san­do al make­up vero e pro­prio, gli stand era­no vera­mente tan­tis­si­mi, anche se come si sape­va non tut­ti vende­vano. Anzi, era­no pro­prio la mino­ran­za.

La Truccheria Bologna - Make Up Forever - Cosmoprof Worldwide Bologna 2011

Lo stand de La Truc­cheria (foto di Van­i­ty Room), dis­trib­u­tore ital­iano di Make Up For­ev­er, era tal­mente affol­la­to da sem­brare il Carnevale di Venezia. Gente che si spin­ton­a­va e non ti las­ci­a­va neanche la pos­si­bil­ità di res­pi­rare. Ciò non ha imped­i­to a me e Ilar­ia di com­prare qual­cosi­na, anche per­chè era tut­to scon­ta­to al 50%, cosa che da Sepho­ra (riven­di­tore) non si può nem­meno immag­inare.

Il padiglione in cui si vende­va poi era da sparar­si: tra Stargaz­er e Cinecit­tà l’u­ni­ca cosa che si pote­va sper­are di ottenere era una gomi­ta­ta tra le cos­tole. L’u­ni­co stand da cui ho potu­to fare una pun­tati­na lì è sta­to Kry­olan, che ave­va prezzi vera­mente buoni (es: 2 pig­men­ti shim­mer per 1 €!).

Il padiglione ded­i­ca­to ai capel­li era vera­mente molto grande, anche se sem­bra­va monop­o­liz­za­to da Aldo Cop­po­la (dal quale veni­vano dis­tribuiti cam­pi­onci­ni di sham­poo e maschere) e TIGI. Anche da quest’ul­ti­mo i prezzi era­no vera­mente com­pet­i­tivi, con tut­ti i prodot­ti (che soli­ta­mente si aggi­ra­no sui 30 €) a prez­zo fis­so di 13 €. Io ad esem­pio ho pre­so una cre­ma anti­cre­spo, e l’ho trova­ta vera­mente otti­ma! E’ sta­to un pec­ca­to però che non ci fos­se la L’O­re­al, che pare avesse gli anni scor­si dei buoni scon­ti.

Modella Moroccanoil - Cosmoprof Worldwide Bologna 2011

Inter­es­san­tis­si­mi era­no poi anche i padiglioni ded­i­cati ai trat­ta­men­ti spa, anche se dici­amo­ce­lo: tutte quelle mod­elle prati­ca­mente nude pote­vano anche evi­tar­le. Da Moroc­canoil era­no invece molto più sofisti­cati, cinque bel­lis­sime mod­elle (tra cui quel­la qui sopra, che si è aggiu­di­ca­ta una delle 3 foto!) regala­vano a tut­ti una bor­sa con un cam­pi­one omag­gio del loro olio per capel­li, che ho già prova­to ed è otti­mo per le doppie punte. Ad ogni modo, ve ne par­lerò più det­tagli­ata­mente più avan­ti.

Nota dolente di questo padiglione era la pre­sen­za di Vale­rio Scanu, dal quale siamo pronta­mente fug­gite. Se non altro gran parte delle ragazz­ine tamarre era­no rac­colte intorno a lui!

Con­clu­den­do, sep­pur dis­trut­ti­va (sveg­lia alle 5!!) è sta­ta vera­mente una bel­la espe­rien­za. Tra l’al­tro ho avu­to anche la pos­si­bil­ità di ber­mi un caf­fè con i rap­p­re­sen­tan­ti di Elf Italia, sim­pati­cis­si­mi e vera­mente gen­tili.

Vis­to che ho ormai scrit­to trop­po, quali sono state le vostre impres­sioni?

advert-image