2011 Hair Trends - Hairstyles - Collage

Come sem­pre arrivano da Fash­ion­is­ing tut­ti i trend in fat­to di capel­li e acconcia­ture per ques­ta pri­mav­era / estate 2011. Se l’an­no scor­so bas­ta­va una trec­cia por­ta­ta di lato, quest’an­no invece i giochi si fan­no più dif­fi­cili, con acconcia­ture che all’oc­chio sem­bra­no il lavoro di 2 minu­ti di pri­ma mat­ti­na, men­tre in realtà richiedono mol­ta più pazien­za.

The Double Hair Knot

2011 hairstyle - The Hair Double Knot

Frut­to del­la mente del par­ruc­chiere Orlan­do Pita per le passerelle P/E 2011 di Michael Kors, in un meset­to di varie fash­ion weeks questo “doppio nodo” si è vis­to ormai spes­sis­si­mo. Per ques­ta acconciatu­ra le richi­este sono vera­mente poche: capel­li piut­tosto lunghi (almeno 3–4 cm sot­to le spalle), qualche forci­na da chignon e tan­ta pazien­za.

I pas­sag­gi sono piut­tosto sem­pli­ci:

  1. I capel­li van­no asci­u­gati uti­liz­zan­do uno spray o una mousse volu­miz­zante, in modo che risulti­no cor­posi, e poi spaz­zo­lati lis­ci.
  2. Si divi­dono in due gran­di cioc­che, e si crea il pri­mo nodo, cer­can­do di ren­der­lo il più stret­to pos­si­bile (prime due immag­i­ni).
  3. Tenen­do sem­pre in mano le due cioc­che si crea un altro nodo (Sec­on­da fila di immag­i­ni), e si gira­no leg­ger­mente le punte a piacere, in modo da ren­dere più par­ti­co­lare l’ac­conciatu­ra.
  4. Infine si fis­sa il tut­to con le forcine. La cosa migliore sarebbe uti­liz­zarne una per man­tenere fer­mo ogni nodo, ed un altro paio per fis­sare il pri­mo nodo ed la parte più bas­sa del­l’ac­conciatu­ra all’at­tac­catu­ra.

Per un risul­ta­to che regge più a lun­go il mez­zo è sem­pre lo stes­so: una buona lac­ca!

The Braided Topknot

2011 Hair Trends - Updo - Braided Topknot

Neanche a far­lo appos­ta si par­la anco­ra di nodi. Ques­ta vol­ta l’ispi­razione arri­va da Renya Xydis, per la sfi­la­ta di Sass & Bide. Ques­ta acconciatu­ra non vi ricor­da il cav­al­lo di battaglia di Den­ni Elias di Chic­muse? (sin­ce­ra­mente pen­so di non aver­la mai vista coi capel­li pet­ti­nati in modo diver­so!). Pas­si­amo comunque al tuto­r­i­al:

  1. Anche qui è impor­tante par­tire con dei capel­li volu­mi­nosi e cor­posi, quin­di non lesinate su spray volu­miz­zan­ti o mousse men­tre asci­u­gate i capel­li.
  2. Si inizia con la tes­ta capo­vol­ta ver­so il bas­so, for­man­do una trec­cia “a lis­ca di pesce” che parte dal­la parte più bas­sa del­la nuca, e va ver­so la fronte, pren­den­do tut­ti i capel­li.
  3. Arrivati nel pun­to più alto del­la tes­ta ci si fer­ma, e pren­den­do anche l’even­tuale ciuf­fo (o fran­gia), si crea un pic­co­lo chignon o nodo, come nel tuto­r­i­al prece­dente.
  4. Si fis­sa il tut­to con un sac­co di lac­co ed un sac­co di forcine!

La vari­ante a ques­ta acconciatu­ra è leg­ger­mente più com­pli­ca­ta, ed è quel­la vista pro­prio in passerel­la da Sass & Bide: anzichè una sola trec­cia ce ne sono due, che si col­legano solo nel­lo chignon. Inutile dire però che si trat­ta di una pet­ti­natu­ra prati­ca­mente impos­si­bile sen­za l’aiu­to di qual­cun’al­tro.

Pic­co­la doman­da però ora: andreste mai in giro così? Trec­cia a parte io di soli­to ten­go i capel­li così quan­to fac­cio gin­nas­ti­ca, o la doc­cia, e mi sen­to dare del samu­rai o altre mille prese in giro del genere..

The Bird’s Nest Bun

2011 Hair Trends - The Bird's Nest Bun

Altra acconciatu­ra di cui non sono pro­prio così con­vin­ta. L’idea in questo caso arri­va dalle passerelle di Chanel, per il pre‑A/I 2011, per le quali non pos­sono man­care fasce tem­pes­tate di pietre preziose. In sostan­za sem­bra una ver­sione da red car­pet del­la pet­ti­natu­ra che Amy Wine­house usa da anni. Non a caso la traduzione in ital­iano è “Nido d’uc­cel­lo”… Se non altro i pas­sag­gi sono sem­pli­cis­si­mi:

  1. Spruz­zare una grande quan­tità di spray volu­miz­zante (o equiv­a­lente in mousse) e legare i capel­li con una coda di cav­al­lo piut­tosto alta.
  2. Dividere i capel­li in cioc­che e cotonarli con un pet­tine.
  3. Spaz­zo­lare leg­ger­mente la coda per togliere il vol­ume in ecces­so.
  4. Arro­to­lare la coda su se stes­sa (ma con leg­gerez­za) come per creare uno chignon e fis­sar­la con delle forcine e abbon­dante lac­ca.

The Wavy Bob

2011 Hair Trend - Wavy Bob - Scarlet Johansson - Academy Awards 2011 (Oscars)

Decisa­mente più porta­bile è il Wavy (o Waved) Bob, por­ta­to alla rib­al­ta da Scar­lett Johans­son sul red car­pet degli ulti­mi Acad­e­my Awards. (Sin­ce­ra­mente non l’ho trova­to adat­to ad un’oc­ca­sione del genere comunque). In questo caso si trat­ta di un’ac­conciatu­ra adat­ta a chi ha i capel­li medio-cor­ti:

  1. Pas­sare una mousse volu­miz­zante su tut­ti i capel­li e poi asci­u­gar­li sen­za tirar­li con la spaz­zo­la.
  2. Dividere i capel­li in pic­cole cioc­che e arric­cia­r­li con il fer­ro (stret­to, diametro al mas­si­mo 1,5 cm), par­tendo però da cir­ca 4–5 cm dalle radi­ci.
  3. Spruz­zare una lac­ca fis­sante.
  4. Usare per qualche min­u­to il phon (non trop­po vici­no) in modo che le cioc­che si divi­dano.

Nei prossi­mi giorni vi mostr­erò anche quelle che saran­no le ten­den­ze in fat­to di taglio e col­ore, ma qual è fino­ra il vostro trend prefer­i­to?

Immagini © Fashionising.com , Collage © Accidiosav.com
advert-image