Ci sono pro­fu­mi che ti colpis­cono subito e fra­granze che inve­ce riescono a incu­riosir­ti solo dopo parec­chio tem­po. Può trat­tar­si di fat­tori esterni o vicis­si­tu­dini per­son­ali, o di un sem­plice cam­bio di gusti.

Il mio approc­cio a La Vie Est Belle di Lancôme non è sta­to per nien­te pos­i­tivo, anzi, è sta­to un vero e pro­prio rifi­u­to. La ragione è sem­plice: odio essere tar­tas­sa­ta da una pub­blic­ità con­tin­ua e martel­lante. E’ l’equivalente dell’iniziare a odi­are una can­zone per­ché jin­gle di cam­pag­na di una com­pag­nia tele­fon­i­ca.

Quan­te volte avete vis­to Julia Roberts nel­lo spot di Lancôme in questi anni? Io per­sonal­mente troppe, anche per­ché è sem­pre lo stes­so. Un po’ come Char­l­ize Theron e J’Adore (che per la stes­sa ragione anco­ra devo provare).

Pregiudizi di mar­ket­ing a parte, è un pro­fu­mo che mer­i­ta un’attenzione par­ti­co­lare, anche se in questo caso è stata riman­data un po’ trop­po.

Caratteristiche & Storia del profumo

La Vie Est Belle Eau de Par­fum Intense, lan­ci­a­to ad Agos­to 2015, nasce come una ver­sione più den­sa e pro­fon­da di La Vie Est Belle, di soli 3 anni più “vec­chio” ma già best sell­er. 

Per la rein­ven­zione del­la fra­gran­za i pro­fu­mieri Dominique Ropi­on and Anne Flipo (autori di tut­ta la serie) han­no pun­ta­to su tuberose e fiori gour­mand (dol­ci), cal­i­bran­doli però con note fres­che come il berg­amot­to.

Opinioni & consigli

La pri­ma impres­sione che La Vie Est Belle mi dà a ogni spruz­zata è un vero e pro­prio salto nel pas­sato. E’ saba­to pomerig­gio, avrò 15 o 16 anni, e mi tro­vo nel­la pro­fume­ria del cen­tro del­la mia cit­tà. L’interno è lumi­noso, la clien­te­la vesti­ta (per lo più) alla moda e attorno a me sono pre­sen­ti enormi scaf­fali colmi dei pro­fu­mi più cos­tosi.

Nel­la sua ver­sione Eau de Par­fum Intense, La Vie Est Belle riesce con­vogliare pro­prio questo: un pro­fu­mo cari­co e di lus­so, adat­to forse a una don­na in car­ri­era o comunque più mat­u­ra. 

Anco­ra non lo sen­to mio, ma devo ammet­tere che con il pas­sare del tem­po lo sto apprez­zan­do sem­pre di più, soprat­tut­to per le note amarog­nole ma fres­che degli agru­mi.

Profumi simili

Da un cer­to pun­to di vis­ta le note frut­tate ricor­dano molto Black Opi­um: risul­tano però molto più dol­ci rispet­to alla fra­gran­za di Saint Lau­rent, che ha un ani­mo decisa­mente più rock.

La simil­i­tudine più grande l’ho riscon­trata con Poi­son di Dior, soprat­tut­to pen­san­do all’originale e a Hyp­notic Poi­son. La dol­cez­za qua­si stuc­chev­ole delle note di tes­ta è vera­mente molto sim­i­le, così come la pro­fon­dità del­la fra­gran­za.

L’intensità delle note di fon­do, che per­man­gono sul cor­po per tan­tis­sime ore, mi ricor­da Eupho­ria di Calv­in Klein, uno dei primi pro­fu­mi che ho por­ta­to a lun­go: neanche a far­lo apposta anche ques­ta fra­gran­za è frut­to del­la genial­ità di Ropi­on!

Lancôme La Vie Est Belle Eau de Parfum Intense – Piramide olfattiva

Note trasver­sali:
Iris

Note di tes­ta:
Pera, berg­amot­to, pepe rosa, ribes nero.

Note di cuore:
Fiori d’arancio, gel­somi­no Sam­bac, tuberosa, noc­ci­o­la.

Note di fon­do:
Iris, tonka, patchouli.

Dis­claimer: il prodot­to recen­si­to è sta­to invi­a­to a titolo gra­tu­ito, a puro scopo val­u­ta­tivo, da Pro­fumerie Sab­bioni.

advert-image