Ombret­ti: gioia e croce al tem­po stes­so. Ne uso pochi e sem­pre degli stes­si col­ori, nonos­tante la miri­ade di tonal­ità nel mio beau­ty case. Pigrizia? No, sem­plice­mente un cam­bio di gus­to. Sal­vo rare occa­sioni, ormai è pos­si­bile ved­er­mi solo in due vari­anti: cat eye e lab­bra rosse (l’ombretto è quin­di un nude, mat­te o shim­mer) oppure con il clas­si­co smokey eye (nero, gri­gio e vari­anti).

Tra i “mai sen­za” di questo peri­o­do ci sono 3 ombret­ti Glos­sip, parte del mega pac­co rice­vu­to per Natale, di cui ho già recen­si­to i blush. Due col­ori sono Wet&Dry Baked Eye­shad­ow, men­tre il restante fa parte del­la lin­ea Silky Mono Eye­shad­ow.

La dif­feren­za tra le due tipolo­gie risiede sia nell’applicazione, che nel fin­ish. Gli ombret­ti Wet&Dry, com’è facile intuire dal nome, sono applic­a­bili sia da asciut­ti che da bag­nati: nel pri­mo caso pos­sono essere sfu­mati facil­mente, men­tre nel sec­on­do si ottiene fin da subito un col­ore molto cari­co. Gli ombret­ti Silky Mono han­no invece un’alta pig­men­tazione, sono sfum­a­bili a piaci­men­to (dipende da quan­to col­ore viene prel­e­va­to con il pen­nel­lo) e han­no una fini­tu­ra qua­si mat­te.

In entram­bi i casi la tenu­ta è molto buona: cir­ca 5 ore (sen­za sba­va­ture) per i Wet&Dry uti­liz­za­ti asciut­ti, un paio d’ore in più se usati bag­nati, un’intera gior­na­ta e not­ta­ta per il Silky Mono. L’unico “prob­le­ma” riscon­tra­to con i Wet&Dry, come con ogni ombret­to shim­mer, sono i microglit­ter: se non viene uti­liz­za­to un primer occhi, ten­dono a svolaz­zare su tut­ta la fac­cia, dan­do un effet­to “Snoo­ki a Capo­dan­no”. E’ nec­es­sario fare mol­ta atten­zione, soprat­tut­to con il nude dora­to.

Hol­i­day at The Arc­tic Cir­cle può sem­brare a pri­ma vista un oro, ma non è pro­prio così: si trat­ta piut­tosto di un nude neu­tro molto chiaro, costel­la­to per l’appunto da shim­mer dorati. E’ per­fet­to come base per un cat eye, se si vuole evitare il clas­si­co nude rosa.

I Love the Acad­e­my Awards è decisa­mente par­ti­co­lare: una base parte blu e parte ottanio, costel­la­ta di shim­mer dorati e verde/dorato. Otti­mo come base per uno smokey un po’ diver­so dal soli­to e più lumi­noso.

It’s Rain­ing Black è il per­fet­to ombret­to nero passep­a­rtout: lo uso nel­la pie­ga dell’occhio per la parte più scu­ra del­lo smokey eye, oppure con un pen­nelli­no piat­to al pos­to dell’eyeliner, per un effet­to più soft.

"Da&Dry e Silky Mono Eyeshadow" data-jpibfi-src="http://www.accidiosav.com/wp-content/uploads/2015/01/Ombretti-Glossip-Swatch.jpg">

advert-image