Blu di Roma by Laura Biagiotti ! AccidiosaV

Se doves­si descri­vere con due sole parole Blu di Roma, sareb­bero sicu­ra­mente clas­si­co ed ele­gante. La nuo­va fra­gran­za di Lau­ra Bia­giot­ti si ispi­ra alla Cit­tà Eter­na e ai suoi col­ori d’estate: l’azzurro del fla­cone è quel­lo dell’acqua delle fontane, del cielo ter­so, dei fiori di plumba­go spar­si sulle ter­razze del­la cit­tà. Esti­vo è anche il bou­quet, che sec­on­do i suoi cre­atori dovrebbe ricor­dare la brez­za al tra­mon­to: una fra­gran­za flo­re­ale e frut­ta­ta, ma al con­tem­po fres­ca.

Blu di Roma by Laura Biagiotti | AccidiosaV

Il bou­quet è decisa­mente min­i­mal­ista: la nota di tes­ta è il berg­amot­to, il cuore è il gel­somi­no, men­tre la nota di fon­do è muschi­a­ta. E’ il genere di pro­fu­mo che si immag­inerebbe indos­so ad Audrey Hep­burn in una sce­na di Vacanze Romane.

Lo tro­vo un otti­mo pro­fu­mo per l’estate, fres­co ma ele­gante al tem­po stes­so. Non con­tiene molto alco­hol, quin­di le sue note riman­gono uguali nel cor­so del­la gior­na­ta, sen­za cam­biare o evap­o­rare. Come pro­fu­mo però non è decisa­mente adat­to ad una teenag­er, in quan­to trop­po clas­si­co e adul­to. Lo tro­vo per­fet­to invece per una ragaz­za del­la mia età: una fra­gran­za di pas­sag­gio dal­la spen­sier­atez­za del­la giovinez­za alle prime respon­s­abil­ità del­la vita adul­ta. (Forse per ques­ta ragione non lo sen­to anco­ra total­mente “mio”).

advert-image