Lo scor­so post era incen­tra­to sui minidress, questo invece sug­li abiti chiari: quin­di via a bian­co, pan­na, oro e argen­to!

Emma Wat­son (attrice), Alessan­dra Ambro­sio (model­la) e Diane Krueger (attrice)

Come c’era d’aspettarsi Emma Wat­son si è pre­sen­ta­ta all’evento in total Burber­ry, essendo il volto del­la cam­pagna di quest’anno. Stu­pen­di sia lei che l’abito, a quan­to pare pez­zo uni­co dis­eg­na­to da niente di meno che Christo­pher Bai­ley in per­sona, stilista del­la mai­son e suo accom­pa­g­na­tore del­la ser­a­ta. Voto 10.

Alessan­dra Ambro­sio ovvi­a­mente non delude: l’abito (Ver­sace) è clas­si­co, sen­suale ed ele­gante, e pochette e brac­ciale in dia­man­ti (Mar­tin Katz) sono abbinati alla per­fezione. Uni­ca nota: la cos­to­la che spun­ta dall’abito non è pro­pri­a­mente un bel vedere.

Anche Diane Kruger rimane anco­ra­ta al lavoro: indos­sa in fat­ti un Calvin Klein, di cui è appe­na sta­ta nom­i­na­ta nuo­vo volto per quan­to riguar­da il pro­fu­mo Beau­ty. L’abito è piut­tosto banale, ma ave­va con sè un acces­so­rio che ben poche si pos­sono per­me­t­tere: Joshua Jack­son!

Eva Lon­go­ria, Kirsten Dun­st e Kate Hud­son (attri­ci).

Pen­so di non vedere Eva Lon­go­ria sul red car­pet con un abito sen­za strasci­co ormai da tem­po immem­o­ra­bile. Qui indos­sa abito e pochette di March­esa, entram­bi in seta impreziosi­ta da foglie d’argento. Forse l’avrei prefer­i­to più lun­go davan­ti, ma è solo una mia opin­ione!

Kirsten Dun­st purtrop­po ha un look che non le si addice pro­prio: l’abito di Rodarte for GAP la fa sem­brare una debut­tante d’altri tem­pi, imbaraz­za­ta, gof­fa ed inca­pace di assumere una posa fem­minile. Se non altro una nota pos­i­ti­va c’è: il vesti­to è sta­to bat­tuto in un’asta silen­ziosa, ed il rica­va­to devo­lu­to pro­prio al MET. Curiosità mia: le scarpe non vi ricor­dano quelle che por­ta­va in Marie Antoinette?

Nul­la da dire su Kate Hud­son nel suo Stel­la McCart­ney, a parte che le fa delle spalle forse trop­po mas­co­l­ine. Bel­lis­si­mo comunque il tes­su­to, così come la sua lavo­razione in argen­to.

Gwen Ste­fani (can­tante e stilista), Sarah Jes­si­ca Park­er (attrice) e Anne Hath­away (attrice)

Nel suo stes­so mod­el­lo (L.A.M.B.) con oro, fili di tulle e reg­giseno a vista, Gwen Ste­fani non è pro­prio ele­gan­tis­si­ma. Come al soli­to però la sal­vano acces­sori, make up ed acconciatu­ra impec­ca­bili.

Sarah Jes­si­ca Park­er invece pare un po’ per­sa in questo vesti­to di Hal­ston, che così largo accen­tua la sua già ecces­si­va magrez­za. Da sog­no però i brac­ciali d’epoca in dia­man­ti fir­mati Fred Leighton. Dia­monds are a girl’s best friends..

Anne Hath­away è invece vera­mente sval­oriz­za­ta su questo Valenti­no, che sem­br­erebbe più adat­to ad una don­na più in carne, che ad una fil­i­forme come lei. E’ solo una mia impres­sione o la fa sem­brare trop­po dinoc­co­la­ta? In questo caso bel­lis­si­mo il vesti­to, ma poco adat­to a chi lo por­ta.

Il mio voto va ex-equo ad Emma Wat­son ed Alessan­dra Ambro­sio, il vostro?

P.S. Sono anco­ra scon­vol­ta dal­la con­statazione che la mag­gior parte di voi nel­lo scor­so post abbia con­sid­er­a­to Blake Live­ly come la meglio vesti­ta.. voi andreste vera­mente ad una ser­a­ta di Gala con Anna Win­tour ves­tite così?

[Foto orig­i­nali: Just Jared]

advert-image