Prob­a­bil­mente si trat­terà di una trova­ta pub­blic­i­taria per rilan­cia­re il per­son­ag­gio (Ricky Mar­tin inseg­na) ma ho apprez­za­to il cor­ag­gio mostra­to da Brit­ney Spears in questi giorni, quan­do ha deciso di mostrar­si com’è real­mente, chieden­do la pub­bli­cazione degli scat­ti unre­touched per il mar­chio Can­dies.

Sedere più bas­so, cel­lulite, gambe più corte e fianchi più larghi. Altro che pelle di por­cel­lana e forme per­fette!

Cre­do che molte altre, anche meno famose, dovreb­bero accettare l’evidenza e ammet­tere che Phoshop fa spes­so la sua parte. Non ne criti­co l’uso, sono la pri­ma che si diverte a ritoc­care centi­na­ia di immag­i­ni al mese per il puro gus­to di far­lo, ma ogni tan­to ammet­terne di farne uso potrebbe riv­e­lar­si una cosa sana.

advert-image